ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Rimani sempre aggiornato sulle nostre proposte

  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube

Questo sito è proprietà di Your Travel Planner di Riva Fabio - Via Novarino, 23 - 23899 Robbiate (Lc) | P.IVA 03814730135 | 

Registro Imprese Lecco 28/01/2019 n° RVIFBA90C10F133S | Nume R.E.A: LC - 327095 | Your Travel Planner di Riva Fabio. - 393 8793290

Cerca
  • Your Travel Planner

il castello delle fiabe

Aggiornato il: 22 mar 2019

Il castello di Neuschwanstein in Germania.


Il castello di Neuschwanstein è un castello costruito alla fine del XIX secolo e situato nel sud-ovest della Baviera nei pressi di Füssen. Venne preso come modello da Walt Disney per il suo castello delle fiabe


La costruzione


Nel 1868, le rovine dei due castelli medievali dell'area vennero completamente distrutte per far spazio al nuovo progetto sottoscritto dal re. La prima pietra della nuova fondazione venne posta il 5 settembre 1869; nel 1872vennero completate le cantine del castello e nel 1876 era ormai terminato completamente il primo piano. Alla fine del 1882 il castello venne terminato anche ai piani superiori, ammobiliato così da permettere a Ludovico di alloggiarvi e constatare personalmente la prosecuzione dei lavori. Nel 1874, la conduzione degli impiegati civili passò da Eduard Riedel a Georg von Dollmann. Il tetto venne completato dal 1880 e nel 1884 il sovrano fu in grado di spostarsi direttamente nella nuova costruzione. In quello stesso anno la direzione del progetto passò a Julius Hofmann, dopo che Dollmann era caduto in disgrazia presso il sovrano.

Il palazzo venne eretto con mattoni da costruzione convenzionali e direttamente realizzato sulla roccia viva dello sperone montuoso su cui insiste ancora oggi. La pietra bianca di cui venne rivestito esternamente proveniva da una cava vicina. I blocchi di arenaria del portale e delle finestre a bovindo provenivano da Schlaitdorf, nel Württemberg. Il marmo proveniva da Untersberg presso Salisburgo e venne usato per le finestre, gli archi, le colonne ed i capitelli.

Il trasporto dei materiali da costruzione venne facilitato da un sistema di trasporto con carrucole per portare il materiale sino al sito della costruzione. Un ulteriore argano era utilizzato direttamente sul luogo di costruzione.

Per circa due decenni il sito della costruzione fu il principale centro d'impiego della regione. Nel 1880, circa 200 muratori erano occupati sul sito, senza contare i rifornimenti e le persone ordinariamente impiegate al castello. Talvolta si lavorava anche di notte alla luce di lampade ad olio per accelerare i lavori. Del 1879/1880 è una stima delle statistiche dei materiali da costruzione: 465 tonnellate di marmo di Salisburgo, 1550 tonnellate di arenaria, 400.000 mattoni e 2050 metri cubi di legname per i ponteggi.

Nel 1870, venne fondata addirittura una società di assicurazione apposita per i lavoratori. Gli eredi dei morti durante la costruzione per incidenti vari (30 sono i casi menzionati nelle statistiche) ricevevano una piccola pensione per ripagarsi della perdita subita.

Nel 1884, il re fu in grado di spostarsi nel nuovo palazzo, e nel 1885 invitò sua madre Maria a Neuschwanstein in occasione del suo 60º compleanno. La regina madre risiedeva al castello di Hohenschwangau, ma si disse che ella non fu contenta di queste nuove spese pazze del figlio e soprattutto del suo rapporto con Wagner. Dal 1886 il palazzo poteva definirsi in gran parte terminato.

Malgrado la sua grandezza, Neuschwanstein non aveva spazi dedicati alla corte reale, ma conteneva solo gli appartamenti privati del re e per i suoi servitori. Ad ogni modo tutte le stanze "di corte" avevano più intenti decorativi che residenziali: Ludovico II intese il palazzo come un proprio rifugio più che come un luogo di rappresentanza. Ludovico II visse in totale solo 172 giorni della sua vita al castello, pochissimo se paragonato a molte altre sue residenze.


Il luogo


La città di Schwangau si trova ad un'altezza di 800 m ed è posta al confine sud-occidentale dello Stato tedesco della Baviera. L'area circostante è caratterizzata da una transizione tra le colline alpine della Baviera e della Svevia a sud (al confine austriaco) ed il paesaggio più dolcemente collinare a nord.

Nel medioevo, tre erano i castelli presenti nell'area. Uno era detto Castello di Schwanstein. Nel 1832, il padre di Ludovico, Massimiliano II di Baviera comprò le rovine di questo castello e vi fece costruire il neogotico Castello di Hohenschwangau. Terminato nel 1837, il palazzo divenne la residenza estiva della famiglia reale bavarese ed il suo figlio primogenito, Ludovico (nato nel 1845) trascorse gran parte della sua giovinezza proprio qui.

Le rovine degli altri due castelli presenti nell'area erano note al principe ereditario che già ne annota la presenza nel suo diario durante un'escursione nel 1859. Quando il giovane re ascese al trono nel 1864, questi diede inizio alla costruzione di un nuovo palazzo al posto dei due castelli in rovina. Ludovico chiamò la sua nuova residenza "Nuovo castello di Hohenschwangau" (nuovo castello di "contea del cigno" alta), e fu solo dopo la sua morte che venne rinominato nel modo attuale.

23 visualizzazioni